Violenza sulle donne, per il 65% si tratta di cittadini italiani

I dati sul maltrattante mostrano che la violenza sulle donne accolte nei centri antiviolenza viene esercitata principalmente da uomini italiani

violenza-sulle-donne

NAPOLI. I dati sul maltrattante mostrano che la violenza sulle donne accolte nei centri antiviolenza viene esercitata principalmente da uomini italiani (65%, contro il 23% di nazionalità straniera), dato che mette in discussione lo stereotipo che vede il fenomeno della violenza maschile contro le donne ridotto a retaggio di universi culturali di paesi extraeuropei.

Violenza sulle donne, i dati dei centri antiviolenza

Sono i dati che emergono Rete dei Centri Antiviolenza D.i.Re, relativi al 2017. Lo riporta l’Ansa.

La violenza più frequente risulta quella psicologica, violenza subìta dalla grande maggioranza delle donne (73,6%), seguita da quella fisica (62,1% dei casi).

La violenza economica viene esercitata su un numero di donne abbastanza elevato (30,7%) mentre la violenza sessuale e lo stalking riguardano percentuali più basse (13,5% e 16,1%, rispettivamente). Aumentano le donne che si rivolgono al centri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.