Viaggi in aereo? Ryanair ti regala il trasporto bagaglio gratis

La guerra del bagaglio e le polemiche tra Ryanair e Codacons delle ultime ore hanno un vincitore: il passeggero. Tutti i dettagli

ryanair

NAPOLI. La guerra del bagaglio e le polemiche tra Ryanair e Codacons delle ultime ore hanno un vincitore: il passeggero. Infatti la compagnia irlandese ha scelto di “regalare” la possibilità di registrare un bagaglio gratis a chi avesse prenotato un biglietto entro agosto per voli dal primo novembre.

Ryanair VS Codacons, vincono i passeggeri

“Tutti i passeggeri che hanno prenotato un volo prima del 31 agosto non dovranno sostenere costi aggiuntivi o svantaggi, poiché hanno ricevuto un bagaglio registrato da 10 kg gratuito da Ryanair, in aggiunta alla prenotazione” spiega il numero due del vettore Kenny Jacobs.

“Non vediamo l’ora di accogliere a bordo i circa 50mila passeggeri che viaggeranno dopo il 1° novembre e che hanno effettuato la prenotazione entro il 31 agosto ma che hanno acquistato l’Imbarco Prioritario nelle ultime due settimane e che ora riceveranno questo servizio gratuitamente” commenta il manager della compagnia aerea low cost.

Ma più che un “regalo” spontaneo degli irlandesi si tratta di una battaglia avviata nei giorni scorsi dal Codacons. E Ryanair, proprio a seguito dell’esposto dell’associazione a Enac e Antitrust sulla retroattività del supplemento bagagli, ha deciso di fare marcia indietro offrendo gratuitamente il bagaglio registrato da 10 chili ai 2 milioni di passeggeri che non hanno acquistato l’Imbarco prioritario e che hanno prenotato il proprio volo prima del 31 agosto per viaggiare dal primo novembre.

Lo sottolinea il Codacons, secondo cui l’azione “porta vantaggi economici a milioni di utenti, che potranno imbarcare il bagaglio senza ingiusti balzelli retroattivi, così come avrebbe voluto la società low cost.”.

L’associazione dei consumatori assicura che vigilerà affinché “siano disposti rimborsi in favore di tutti quei passeggeri che, dopo le richieste di supplementi da parte della compagnia aerea, hanno sostenuto costi aggiuntivi per i propri bagagli”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.