Viabilità, mezzi pesanti in aumento nel territorio napoletano

L'Anas ha reso noti i dati dell'osservatorio del traffico: aumentano i mezzi pesanti sulla statale 7 bis a Caivano e nell'area metropolitana di Napoli

NAPOLI. Traffico in crescita a gennaio 2018 sul campione della rete stradale e autostradale di oltre 26mila chilometri gestita da Anas. L’Indice di Mobilità Rilevata (IMR) dell’Osservatorio del Traffico ha registrato su tutta la rete traffico stabile rispetto a dicembre 2017 e un aumento del 6% rispetto a gennaio 2017.

Traffico in crescita al Sud

Scomponendo il dato all’interno delle macro-aree, i dati di traffico dei veicoli totali sono così distribuiti: rispetto al mese precedente, gennaio segnala un lieve calo al Nord dell’1% e in Sardegna del 3%, stabile al Sud e in Sicilia, cresce al Centro dell’1%. Il confronto con gennaio 2017 si rivela stabile al Nord, mentre mostra invece segnali positivi con un +7% al Centro, un +9% al Sud e in Sicilia, un +6% in Sardegna.

Spicca maggiormente il segmento dei veicoli pesanti rispetto al mese precedente, infatti l’aumento su tutta la rete a gennaio è del 9%, con un picco del 12% al Nord e al Centro, seguito dal 9% al Sud e in Sicilia. Lieve calo del 2% in Sardegna.

Molto buono anche il confronto con gennaio dello scorso anno: +8% circa su tutto il territorio con una punta massima del 14% raggiunta al Sud e in Sicilia. Le seguono il Centro con un + 9% e la Sardegna con + 6%. Lieve flessione al Nord (-1%).

Mezzi pesanti, traffico in aumento a Napoli e provincia

I massimi volumi giornalieri sono stati registrati sul Grande Raccordo Anulare di Roma (con un picco all’interno del mese di 164.943 veicoli), sulla tangenziale di Bari (picco di 126.238 veicoli), sulla strada statale 36 “del Lago di Como e dello Spluga” (104.127) e sull’autostrada “Roma Fiumicino” (91.767).

Nel segmento dei veicoli pesanti si distinguono la strada statale 7bis “di Terra di Lavoro”, nei pressi di Caivano, nell’area metropolitana di Napoli (il picco è di 19.969 mezzi), la strada statale 16 “Adriatica”, all’altezza di Molfetta, in provincia di Bari (16.743 mezzi), il Grande Raccordo Anulare di Roma (8.492), la RA13 “A4 – Padriciano” a Trieste (7.874), la A2 “Autostrada del Mediterraneo”, in prossimità di Salerno (7.687 veicoli), e la RA03 Siena Firenze, presso Monteriggioni, in provincia di Siena (5.971).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *