Vermi nei pasti dei bambini a mensa: shock in una scuola campana

La gestione sarebbe stata affidata senza una gara ad evidenza pubblica e senza condizioni d'urgenza. Cinque le persone a processo

PAGANI. Vermi nel cibo a scuola per la mensa scolastica, anche due dipendenti comunali a giudizio. In totale, sono cinque le persone a processo che, a vario titolo, dovranno rispondere di abuso d’ufficiofalso ideologicocommercio e vendita di alimenti nocivi e non genuini.

Tre sono riconducibili alla ditta Buono e Fresco, che svolgeva servizio mensa per le scuole di Pagani. Due sono funzionari del Comune. L’accusa principale che muove la procura è di aver prorogato più volte il servizio a quella stessa ditta, senza che ve ne fosse necessità. La gestione sarebbe stata affidata senza una gara ad evidenza pubblica e senza condizioni d’urgenza.

Vermi nel cibo a scuola per la mensa scolastica, due dipendenti comunali a giudizio

I fatti contestati vanno dal 2010 al 2011. Rinviati a giudizio Salvatore e Ferdinando Filosa, Salvatore Esposito, Salvatore Donato e Gaetano Pepe. Due le proroghe effettuate dai funzionari comunali e ritenute illegittime. Secondo indagini, solo per inerzia degli uffici sarebbero state poi disposte le proroghe. Diverse le violazioni mosse sulla normativa che regola i contratti, così come la somministrazione del cibo.

PER I DETTAGLI LEGGI QUI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.