Trovato su una bancarella un antico registro borbonico di Teggiano. Consegnato al Comune

Acquistato per pochi euro da un passante, il manoscritto è arrivato tra le mani di Giuseppe D'Amico, giornalista e storico. Che ne ha compreso il valore

TEGGIANO. Era su una bancarella di rigattiere, come un vecchio catalogo ormai inutile. In realtà, era un registro comunale che risale ai tempi dei Borboni. Acquistato per pochi euro da un passante, a Napoli, il manoscritto è arrivato tra le mani di Giuseppe D’Amico, giornalista e storico. Che ne ha subito compreso il valore.

Trovato su una bancarella un antico registro borbonico di Teggiano

Il libro è un registro delle delibere adottate dal consiglio comunale tra il marzo 1855 e il gennaio 1861. Il giornalista Giuseppe D’Amico l’ha donato all’amministrazione comunale di Teggiano e al consigliere comunale Conantonio D’Elia.

«È giusto che torni nel luogo dal quale ignoti lo avevano asportato. Il mio è un dono per la città di Teggiano e spero possa essere utile per una migliore comprensione degli ultimi anni di vita borbonica», ha dichiarato il giornalista, storico e scrittore al momento della consegna nello scatto di Ph Volcei Press.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.