Tragedia sul Vesuvio: operaio muore a quota mille. Voleva vedere il cratere

L'operaio è stato ritrovato accasciato a terra a quota 1000 dalle guide che presidiano il Gran Cono, che gli hanno prestato i primi soccorsi

Tragedia ad ora di pranzo sul Vesuvio. Un operaio sulla sessantina, originario della provincia di Caserta, è morto. L’uomo, dopo aver lavorato in mattinata per gli interventi di ripristino del sentiero del cratere, chiuso al pubblico dopo i danni del nubifragio del 6 ottobre scorso, si era allontanato durante la pausa pranzo.

L’operaio  è stato ritrovato accasciato a terra a quota 1000

L’operaio – come riferisce Il Mattino – è stato ritrovato accasciato a terra a quota 1000 dalle guide che presidiano il Gran Cono, che gli hanno prestato i primi soccorsi. Sul posto sono giunti anche il 118 ed i Carabinieri, ma per l’uomo non c’è stato più nulla da fare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.