Tragedia del Pollino, l’addio di Giovanni Sarnataro alla moglie Immacolata Marrazzo

"Sentirsi senza toccarsi. Ecco come le anime fanno l'amore mentre i corpi sono altrove": la frase dedicata alla moglie morta nella piena del Pollino

TORRE DEL GRECO. “Sentirsi senza toccarsi. Ecco come le anime fanno l’amore mentre i corpi sono altrove”.

L’addio su fb di Giovanni Sarnataro a Immacolata Marrazzo

Giovanni Sarnataro sceglie una frase di Charles Bukowski, poeta americano “maledetto”, per dire addio alla sua Imma: la moglie Maria Immacolata Marrazzo, avvocato civilista di 43 anni originaria di Torre del Greco, è stata inghiottita dal muro d’acqua piovuto giù dalle gole del Pollino, nell’alluvione di acqua e fango nel quale si è trasformato il fiume Raganello.

Dieci le vittime, tre di origine campana: oltre a Imma, ci sono anche Carmen Tammaro e Antonio Santopaolo, marito e moglie di Qualiano, amici intimi dei Sarnataro-Marrazzo.

I funerali di Immacolata Marrazzo

I funerali di Imma Marrazzo si terranno giovedì a Torre del Greco nella Basilica di Santa Croce, la stessa chiesa che venerdì scorso ha ospitato le esequie di Matteo Bertonati, Antonio Stanzione, Gerardo Esposito e Giovanni Battiloro, i 4 amici di Torre del Greco rimasti uccisi nel crollo del ponte Morandi a Genova.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.