Tragedia a Casavatore: muore schiacciato da pila di pannelli in un negozio

Si era recato a comprare dei pannelli di legno per una riparazione fai da te dei mobili di cucina di casa, insieme alla moglie e al cognato

CASAVATORE. Si era recato a comprare dei pannelli di legno e altro materiale per una riparazione fai da te dei mobili di cucina di casa, insieme alla moglie e al cognato.

Pasquale Battaglia, 75 anni, di Frattamaggiore, non è più uscito vivo dal deposito della “Tarantino Legnami srl” di Casavatore.

L’uomo, come riporta Il Mattino, è stato schiacciato da una pila dei pesanti pannelli di truciolati, forse urtati da un muletto che operava nella zona deposito della ditta. L’uomo è morto sul colpo.

Morto 75enne in un negozio a Casavatore

Pasquale Battaglia è stato soccorso da alcuni operai della ditta e da uno dei titolari, che con grande sforzo hanno sollevato la pesantissima pila dei pannelli per liberare la vittima che già non dava più segni di vita.

Qualcuno ha chiesto l’intervento immediato di un’ambulanza dotata di apparecchiature per la rianimazione, e nonostante il rapido arrivo del mezzo di soccorso, ogni tentativo di strappare alla morte il povero anziano, per Pasquale Battaglia non c’è stato più nulla da fare se non provvedere da parte dei sanitari del 118  di certificarne l’avvenuto decesso per le gravissime lesioni da schiacciamento su tutto il corpo.
Sul posto i carabinieri della caserma di Casavatore, diretta dal luogotenente Rosario Tardocchi, che ha coordinato l’avvio delle indagini alle quali hanno preso parte gli ispettori dell’Asl Na2 Nord, il personale ell’ufficio tecnico del comune.

Tutto il complesso della “Tarantino Legnami srl” è stato chiuso è sorvegliato dagli  agenti della polizia municipale. Il pubblico ministero Viviana Di Palma, della sezione sicurezza sul lavoro, della Procura di Napoli Nord, diretta da Francesco Greco, ha disposto il sequestro dell’intera struttura e quello della salma, trasportata all’Istituto di Medicina Legale del Secondo Policlinico di Napoli, dove verrà eseguira l’autopsia. Sul tavolo del magistrato sono già state depositate da parte degli ispettori dell’Asl, le prime relazioni tecniche su alcune gravi inadempienze sulle misure di sicurezza della ditta.

Foto da IlMattino.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.