Tragedia in Carcere: detenuto 35enne si impicca nella sua cella

Sovraffollamento e carenza di organico sono i mali del sistema carcerario - ha commentato Auricchio - la medicina è decongestionare il sistema

È morto suicida un detenuto del carcere di Poggioreale, a Napoli. È quanto fa sapere Ciro Auricchio dell’Uspp, Unione sindacali di Polizia Penitenziaria, in occasione del focus sulla sanità nelle carceri in Campania. L’uomo, 35 anni, è stato rinvenuto stamani impiccato nella sua cella.

Si è impiccato nella sua cella.

«Sovraffollamento e carenza di organico sono i mali del sistema carcerario – ha commentato Auricchio – la medicina è decongestionare il sistema con il nuovo carcere che dovrebbe sorgere a Nola e nuove assunzioni di polizia penitenziaria». «Solo tra Secondigliano e Poggioreale – ha sottolineato – mancano 300 agenti di polizia penitenziaria». Dall’inizio dell’anno, in Italia sono 47 i detenuti che si sono suicidati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.