Torre del Greco, la guardia costiera sequestra frutti di mare

Pesca e commercio abusivi di frutti di mare, scatta il blitz della Capitaneria nel porto di Torre del Greco: sequestrati 15 chili di cozze

TORRE DEL GRECO. Pesca e commercio abusivi di frutti di mare, scatta il blitz della Capitaneria nel porto di Torre del Greco: sequestrati 15 chili di cozze, multe per 4mila euro. Operazione ambientale della Guardia Costiera: i militari diretti dal neo comandante Marco Patrick Mincio hanno intercettato un carico di frutti di mare e molluschi andato a male e bloccato il responsabile. Lo riporta il quotidiano Il Mattino.

L’operazione della guardia costiera

In un’autovettura, senza alcun rispetto delle norme igieniche, l’uomo stava trasportando una partita di frutti di male priva di tracciatura, etichetta e autorizzazioni sanitarie.

Il pescato è stato sequestrato e distrutto mediante affondamento in alto fondale mentre l’uomo ha ricevuto multe per 4mila euro “per aver immesso sul mercato prodotti non controllati, con gravi rischi per la salute degli ignari acquirenti derivanti dalla potenziale contaminazione da escherichia coli o altri parassiti e sostanze inquinanti. La commercializzazione di questa partita ittica avrebbe inoltre comportato un danno economico ai tanti pescatori professionisti che operano nel pieno rispetto delle regole”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.