Torre Annunziata, attivato il centro antiviolenza sulle donne

Eirene è il centro antiviolenza sulle donne dell'ambito N30: è competente per Torre Annunziata, Boscotrecase, Boscoreale, Trecase

comune-torre-annunziata

TORRE ANNUNZIATA. Uno spazio di relazione e condivisione in cui le donne possono trovare ascolto e sostegno senza distinzione di nazionalità, religione, cultura e professione.

Eirene, il centro antiviolenza sulle donne

È con questi presupposti che nasce “Eirene”, il Centro Antiviolenza dell’Ambito Territoriale N30 (comuni di Torre Annunziata, Boscoreale, Boscotrecase e Trecase), gestito dal Consorzio Proodos. Un luogo in cui potersi esprimere liberamente in un contesto scevro da qualsiasi pregiudizio di sorta.

Il commento

«Finalmente anche i Comuni dell’Ambito N30 – spiega l’assessore alle Politiche Sociali, Stefano Mariano – potranno offrire, alle donne vittime di violenza, un sostegno specifico ed informazioni adeguate affinché le stesse possano migliorare la propria condizione. Il Centro ha come intento quello di coinvolgere tutti gli attori sociali del territorio per prevenire e contrastare atti di violenza perpetrati nel confronti del sesso femminile. Ecco perché, in sinergia con tutte le Istituzioni, dovrà essere creata una rete territoriale antiviolenza. Uno dei primi passi – conclude – sarà quello di predisporre un protocollo operativo per definire le modalità di collaborazione e coordinamento».

Contatti e informazioni

Qualunque donna subisca un episodio di violenza potrà rivolgersi al Centro “Eirene”, telefonando al numero verde 800.89.45.93, oppure scrivere all’indirizzo di posta elettronica caveirene@consorzioproodos.it, o infine recarsi negli uffici che si trovano presso la sede dell’Ambito Territoriale N30 in via Parini a Torre Annunziata. Professioniste qualificate nella relazione di aiuto, accoglieranno le donne garantendo anonimato e riservatezza. Inoltre, attraverso la pagina Facebook di “Eirene”, sarà possibile trovare informazioni utili e aggiornamenti sulle campagne di sensibilizzazione sul territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.