Tentata estorsione con metodo mafioso, due arresti a Brusciano

Le indagini, dirette dalla Dda e condotte dai militari dell'arma tra luglio e ottobre 2018, hanno consentito di appurare la condotta degli indagati

BRUSCIANO. A Brusciano i carabinieri della compagnia di Castello di Cisterna hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Napoli, su richiesta della Direzione distrettuale antimafia partenopea, nei confronti di due indagati ritenuti responsabili di due tentate estorsioni aggravate dal metodo mafioso. Lo riporta l’Ansa.

Tentata estorsione, due arresti

Le indagini, dirette dalla Dda e condotte dai militari dell’arma tra luglio e ottobre 2018, hanno consentito di appurare che gli indagati negli scorsi mesi, avvalendosi del ‘metodo mafioso’, avrebbero reiteratamente preteso denaro dai titolari di un negozio di ferramenta a Mariglianella e di una carrozzeria a Brusciano.

Gli arrestati sono stati condotti nel carcere di Napoli Secondigliano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.