Tanti auguri Bud Spencer, sceriffo extraterrestre

Il celebre attore partenopeo, scomparso a giugno del 2016, avrebbe oggi compiuto 88 anni. Il ricordo della nostra redazione

bud-spencer

NAPOLI. Sarebbe stato, oggi, il suo 88° compleanno: ha fatto ridere, insieme al suo amico e collega Terence Hill, generazioni di appassionati. Spaghetti western, scazzottate senza sangue, napoletano doc, amava tantissimo Napoli. Tanti auguri Bud Spencer, al secolo Carlo Pedersoli.

Come disse nel corso di una delle tante interviste, Carlo Pedersoli era il nuotatore, l’atleta, mentre Bud Spencer era l’attore. Innumerevoli i titoli che potremmo ricordare e che sono entrati di diritto nell’immaginario collettivo di tante generazioni. Come redazione de L’Occhio di Napoli ci limitiamo a citare alcune battute tratte da film che ha interpretato.

Tanti auguri Bud Spencer, sceriffo extraterrestre.

“Non c’è cattivo più cattivo di un buono quando diventa cattivo” (Charlie O’Brian ad Alan Lloyd, “Chi trova un amico trova un tesoro”)

“Io prima lo faccio, poi mi pento” (Charlie O’Brian ad Alan Lloyd, “Chi trova un amico trova un tesoro”)

“Quante preghiere conosci?” (Charlie O’Brian ad Alan Lloyd, “Chi trova un amico trova un tesoro”)

“Guarda non ti azzardare a toccarli che ti tiro il collo eh” (Charlie O’Brian al pappagallo, “Chi trova un amico trova un tesoro”)

“Solo Puffin ti darà forza e grinta a volontà” (Charlie O’Brian alla giornalista, “Chi trova un amico trova un tesoro”)

“Ce l’ho di vaniglia, cioccolato, fragola, limone e caffè” (Charlie Firpo a Johnny Firpo, “Pari e dispari”)

“Chi gioca perde sempre” (Charlie Firpo a suor Susanna, “Pari e dispari”)

“Sto cercando un famoso campione, il cui nome è Prosciuttone” (Charlie Firpo a Jamon Serrano, “Pari e dispari”)

“Bobbo bo bobbo bo bobbo bobbo bo bobbo bo… EH!” (Ben durante il coro dei pompieri, “… altrimenti ci arrabbiamo!”)

WILBUR: “Vuoi una gomma?” MATT: “A che gusto è?” WILBUR: “Al crisantemo!” (Wilbur Walsh a Matt Kirby, “Due superpiedi quasi piatti”)

“Sì, io sono muto, mica cieco!” (Wilbur Walsh al teppista, “Due superpiedi quasi piatti”)

WILBUR: “Ruspa Galina, ruspa!” / MATT: “Tu lo reggi il whiskey?” WILBUR: “Beh, i primi due galloni sì… al terzo divento nostalgico e ci può scappare la lite (…)” (Wilbur Walsh a Gaina Kucilova / Wilbur Walsh a Matt Kirby, “Due superpiedi quasi piatti”)

“Primo, se io sto dormendo e mi svegliano all’improvviso, mi viene da piangere. Secondo quando mi viene da piangere io mi arrabbio. Terzo, quando m’arrabbio, mi alzo, scendo, e divento intrattabile” (Charlie Firpo ai delinquenti, “Pari e dispari”)

“Non riesco proprio ad immaginarlo un mondo senza la musica…” (Scott a H725, “Uno sceriffo extraterrestre, poco extra e molto terrestre”)

“Fidelio, un uomo che non sa né leggere né scrivere, rimarrà sempre un Pinco Pallino qualsiasi” (Banana Joe a Fidelio, “Banana Joe”)

“Osvaldo” (Bulldozer dal barbiere, “Lo chiamavano Bulldozer”)

“Glie lo hai detto tu che siamo fratelli?” (Bambino a Trinità, “Lo chiamavano Trinità”)

“Scusate, non è che avreste delle munizioni? Ho avuto una lunga discussione, e sono rimasto senza argomenti” (Bambino ai fuorilegge, “Continuavano a chiamarlo Trinità”)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.