Spari a Secondigliano, gli inquirenti: “Nessuna stesa”

Le indagini della Questura di Napoli hanno escluso che l'episodio sia una stesa: i colpi sono stati sparati da un ragazzo dopo una lite con la madre

questuranapoli

NAPOLI. Non si è trattato di una stesa: è quanto precisato dagli inquirenti della Questura di Napoli relativamente ai colpi d’arma da fuoco che sono stati esplosi ieri sera nella zona di Secondigliano.

Spari a Secondigliano, nessuna stesa

Come riferito dalla Polizia, a sparare in strada – dopo una discussione con la madre – è stato un ragazzo, che poi si è allontanato.

Allertati dalla madre del giovane, sul posto sono immediatamente giunti gli agenti di polizia, che hanno avviato le indagini del caso, trovando sul posto due bossoli di arma da fuoco.

Il ragazzo è stato successivamente rintracciato a Castel Volturno e – dopo le formalità di rito – denunciato per possesso abusivo di arma e sparo in luogo pubblico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.