Spara ai vicini di casa: 3 morti e un ferito

Alla base del triplice omicidio futili motivi di vicinato mai sfociati in denunce o segnalazioni, tra cui una contesa sul parcheggio delle automobili

Strage a Cursi, in provincia di Lecce. Verso le 23:10 di venerdì sera un 57enne, dopo aver atteso il rientro a casa dei suoi vicini, ha esploso diversi colpi di pistola – una 357 magnum detenuta illegalmente – colpendo un pensionato di 63 anni, la moglie e il figlio 35enne, assieme alla sorella della donna, deceduta in ospedale. Padre e figlio sono invece morti sul colpo. Ricoverata a Tricase, con una prognosi di 15 giorni, la moglie del pensionato.

Alla base del triplice omicidio futili motivi di vicinato

Alla base del triplice omicidio futili motivi di vicinato mai sfociati in denunce o segnalazioni, tra cui una contesa sul parcheggio delle automobili. L’omicida, che non ha opposto resistenza, è stato bloccato e disarmato in strada da una pattuglia di carabinieri della Compagnia di Maglie. L’uomo è stato arrestato: gli investigatori gli contestano il pluriomicidio premeditato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.