Sorrento, portacicche contro i mozziconi in spiaggia: l’iniziativa

A Sorrento, l'educazione ambientale non va in vacanza neanche a Ferragosto. È stata infatti avviata la scorsa settimana la campagna di sensibilizzazione

SORRENTO. A Sorrento, l’educazione ambientale non va in vacanza neanche a Ferragosto. È stata infatti avviata la scorsa settimana, e durerà fino a domenica 19 agosto, la campagna di sensibilizzazione mirata ad evitare che i mozziconi di sigaretta vengano lasciati sugli arenili.

Sorrento contro i mozziconi sugli arenili

Alcune hostess, insieme al consigliere comunale Luigi Di Prisco stanno girando per tutti i lidi pubblici e privati, distribuendo dei “porta cicche” di sigarette fatti realizzare dall’assessorato all’Ambiente del Comune di Sorrento, in contrasto all’abbandono di questi piccoli rifiuti che, sotto il profilo ambientale, sono altamente inquinanti: un singolo mozzicone, prima di distruggersi resta per anni nell’ecosistema  arrecando danni soprattutto a causa degli agenti chimici in essa contenuti.

I porta cicche sono plastificati all’esterno, mentre all’interno hanno una velina argentata ignifuga che consente a chi lo utilizza di svuotarlo dopo l’uso, sciacquarlo e riusarlo.

Il commento

“È essenziale tenere alta la guardia nei confronti del mare e del nostro ambiente sempre specialmente nei giorni clou delle ferie di agosto – dichiara Di Prisco – Questa iniziativa prosegue sul solco di un percorso avviato anni fa, volto a contrastare sia i macro reati ambientali nonché i piccoli gesti che attentano ripetutamente il nostro ambiente quale può essere anche l’abbandono di una cicca di sigaretta”.

Questa iniziativa si inserisce nell’ambito della valorizzazione della risorsa mare e della Bandiera Blu, concessa di recente e per la prima volta alla Città di Sorrento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.