Sms hot a una donna, massacrato da marito, suocero e fratello

Scambia messaggi dal contenuto hot con una donna che non è sua moglie e dopo poco, in quattro cercano di entrare in casa per aggredirlo e fargliela pagare

NOCERA INFERIORE. Scambia messaggi dal contenuto hot con una donna che non è sua moglie e dopo poco, in quattro cercano di entrare in casa per aggredirlo e fargliela pagare.

Quattro di quelle persone sono finite a processo su citazione diretta della Procura: le accuse sono di lesioni, danneggiamento e porto ingiustificato di arma bianca in luogo pubblico. I fatti risalgono al 25 aprile 2016, a Nocera Inferiore. L’indagine fu condotta dalla polizia di stato, che in un’informativa ricostruì tutto l’episodio.

Quel giorno, la vittima – noto pregiudicato – si era recato presso la casa di un uomo, per spiegare ciò che stava accadendo con la moglie di quest’ultimo.

Una serie di «messaggi inequivocabili, riferiti ad incontri sessuali» scambiati tra i due, quel giorno, fecero da miccia a due aggressioni. La vittima chiese chiarimenti e in poco tempo, fu aggredito da quattro persone: il marito della donna, il fratello, il suocero e un amico.

Fu il più anziano del gruppo, un 72enne, a sferrare i primi colpi. Lo fece con una mazza da baseball, con la quale ferì l’uomo alla nuca, al ginocchio destro e al pollice della mano sinistra. S.C., di 36 anni, riuscì a fuggire, guadagnando la via di casa.

CONTINUA A LEGGERE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.