Mugnano: il sindaco sfida Salvini e dice no al decreto sicurezza

Il sindaco di Mugnano Luigi Sarnataro ha firmato la richiesta di sospensione dell'articolo 13: la richiesta è stata inoltrata all'ufficio Anagrafe

migranti

MUGNANO. Il primo cittadino di Mugnano, Luigi Sarnataro, firma la  richiesta di sospensione dell’articolo 13 del decreto sicurezza.

Il no al decreto sicurezza del sindaco di Mugnano

Decreto Sicurezza, il sindaco di Mugnano Luigi Sarnataro ha firmato la richiesta di sospensione dell’articolo 13. La richiesta è stata inoltrata ai responsabili dell’ufficio Anagrafe, per permettere così ai richiedenti asilo di usufruire di un servizio anagrafico temporaneo. Il primo cittadino ha accolto l’istanza formulata dagli attivisti locali di Potere al Popolo: «Riteniamo – dicono – necessario intraprendere un percorso di discussione sulle ripercussioni economiche, sociali e di sicurezza che il Decreto avrà sui nostri territori».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.