Sicurezza: arrivano i presidi di polizia nelle stazioni

Nel corso di questo pomeriggio, si è tenuta in prefettura la riunione del comitato per la sicurezza nei trasporti

NAPOLI. Nel corso di questo pomeriggio, si è tenuta in prefettura la riunione del comitato per la sicurezza nei trasporti. Alle 15, i mezzi pubblici si sono fermati per rendere omaggio alla guardia giurata morta in seguito all’aggressione da parte di una baby gang all’esterno della stazione metro di Piscinola. Riporta la notizia il quotidiano Il Mattino. 

Le dichiarazioni del presidente dell’Eav

Alla riunione ha partecipato il presidente Eav Umberto De Gregorio, che ha dichiarato quanto segue: «La morte di Francesco Della Corte è soltanto un episodio estremo e gravissimo di una guerra in atto da anni, una guerra che provoca anche morti. Sia chiaro, una guerra che noi combattiamo con determinazione, con i lavoratori e con le forze dell’ordine, e che sta dando anche risultati positivi, come risulta dal report “analisi del rischio” EAV 2017 pubblicato sul sito aziendale. Ma occorre fare di più. Il tema sicurezza non può essere considerato un tema soltanto delle aziende di trasporto, ma è un tema di tutti, politico e sociale. Tutti devono fare la loro parte».

L’incontro

Il primo incontro si è concluso con la disponibilità del prefetto e dei rappresentanti delle forze dell’ordine ad attuare i seguenti interventi. Tra poco vi saranno presidi nella zona di piazza Garibaldi e porta Nolana, nonché presso il nodo Piscinola-Scampia; verrà inoltre istituito un tavolo tecnico permanente, e programmati interventi di controllo capillare presso le stazioni, sarà poi approfondita la possibilità di una convenzione tra Eav e la polizia ferroviaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *