Sesso in caserma e un’ora di straordinario, carabiniere indagato

Ha avuto un rapporto sessuale di notte in una caserma di Ravenna, con una donna conosciuta poco prima in un bar: tutti i dettagli

avvocati

NAPOLI. Ha avuto un rapporto sessuale di notte in una caserma di Ravenna, con una donna conosciuta poco prima in un bar. Per farlo, un appuntato scelto dei carabinieri di 48 anni avrebbe ingannato il piantone con la scusa di dover andare in ufficio a quell’ora per acquisire importanti e urgenti informazioni dalla donna e si è pure segnato un’ora di straordinario, da mezzanotte all’una. Lo riporta l’Ansa.

Carabiniere napoletano fa sesso in caserma a Ravenna

Il militare, nel frattempo trasferito, è stato indagato dalla procura della Repubblica presso il tribunale di Ravenna per truffa e falsità commessa da pubblico ufficiale. È invece caduta l’iniziale accusa di violenza sessuale, innescata dalla denuncia della ragazza: il rapporto c’è stato, hanno detto le indagini, ma è stato consenziente. Nei confronti del carabiniere, originario di Napoli, il Pm Cristina D’Aniello ha firmato un avviso di fine indagini, atto che di solito precede la richiesta di rinvio a giudizio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.