Sequestra e rapina i dipendenti di una pizzeria, fermato

Il ragazzo, 21 anni, è stato arrestato con l'accusa di avere sequestrato e rapinato, insieme ad un complice, i dipendenti di una pizzeria della Loggetta

NAPOLI. I poliziotti l’hanno scovato grazie ad un telefono che continuava a squillare. Poco lontano c’era il suo motorino e, a qualche metro, lui nascosto dietro un cancello. Luigi Capriello, 21 anni, è stato arrestato con l’accusa di avere sequestrato e rapinato, insieme ad un complice, i dipendenti di una pizzeria della Loggetta. Lo riporta il quotidiano Il Mattino.

L’arresto

L’intervento risale alle 23.30 di ieri sera, quando la volante del commissariato San Paolo è arrivata in via Giustiniano, a Soccavo, dopo la segnalazione di persone sospette nei pressi di un’abitazione. Gli agenti hanno trovato a terra un telefono cellulare che continuava a squillare.

Dall’altro capo, un uomo ha detto di essere il proprietario dello smartphone e che gli era appena stato rapinato. Il responsabile doveva essere ancora nei paraggi. I poliziotti hanno individuato uno scooter col motore ancora caldo e, nascosto dietro un cancello, c’era il ragazzo.

Il giovane, ripreso anche dal sistema di videosorveglianza interno della pizzeria, è stato riconosciuto dalle vittime. È stato arrestato mentre il complice è in via di identificazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.