Sequestro di beni per un milione di euro: nei guai i fratelli Esposito

Incastrati i fratelli Esposito, trasferitisi a Roma da Secondigliano: posti sotto sequestro beni per un valore pari a un milione di euro

arresto-carabinieri

Incastrati i fratelli Esposito, trasferitisi a Roma da Secondigliano: posti sotto sequestro beni per un valore pari a un milione di euro.

Da Secondigliano a Roma, guai per i fratelli Esposito: sequestro di appartamenti, box e società

Sequestrati beni per un valore pari a un milione di euro ai fratelli Salvatore e Genny Esposito, entrambi indagati per associazione a delinquere finalizzata al traffico di cocaina aggravata dall’uso delle armi.



Secondo quanto è possibile apprendere dal portale web de Il Mattino, dagli accertamenti sarebbe emerso che i due fratelli disponessero di beni e avessero un tenore di vita del tutto sproporzionato rispetto al reddito dichiarato, tanto da far ritenere agli investigatori che queste risorse economiche costituiscano provento o reimpiego di attività delittuose.

I beni sequestrati: un patrimonio da un milione di euro

Gli inquirenti hanno posto sotto sequestro un appartamento e due box a Roma, un locale commerciale a Nettuno, una barca, diverse società, alcune fittiziamente intestate, e rapporti finanziari per un valore complessivo stimato di circa un milione di euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.