Sconti sulla Tari per chi toglie le slot machines, ecco dove

Uno sgravio fiscale sulla Tari del 20% per chi disinstallerà le slot machines: ecco l'iniziativa del consiglio comunale della località campana

NAPOLI. Uno sgravio fiscale sulla Tari del 20% per chi disinstallerà le slot machines. È quanto previsto – come riferito dall’Ansa – dal regolamento approvato dal consiglio comunale di Bucciano, 2mila anime in provincia di Benevento dove il gioco d’azzardo c’è eccome.

La decisione del consiglio comunale

I dati, resi noti dal sindaco Domenico Matera, parlano chiaro: “Nei cinque locali che ospitano le slot machine, sono stati spesi nel solo 2016 circa 1,5 milioni di euro ed oltre 600mila euro nei primi mesi del 2017”.

È così si è passati al ‘contrattacco’ e su invito del vescovo di Cerreto Sannita – Telese S. Agata dei Goti, don Mimmo Battaglia, il consiglio ha approvato il regolamento anti-ludopatia che regola e stabilisce anche orari precisi durante i quali poter giocare alle slot machine.

“In base a uno studio dell’Osservatorio diocesano – commenta oggi soddisfatto il primo cittadino – Bucciano rientra tra i primi dieci nel Sannio per gioco d’azzardo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.