Raccolta differenziata a Sant’Antimo, sciopero della ditta: la condanna del sindaco

"Il Sindaco Aurelio Russo, a nome dell'amministrazione comunale, censura l'atteggiamento del Consorzio Cite, che determinando e consentendo astensioni eccessive e immotivate, da parte dei dipendenti addetti alla raccolta dei rifiuti, mette a repentaglio l'igiene e la salute dei cittadini"

SANT’ANTIMO. “La ditta Cite ci comunica che, a seguito dello sciopero indetto dalla sigla sindacale FIADEL per la giornata del 04 giugno, saranno garantiti esclusivamente i servizi pubblici essenziali“. È quanto comunica in una nota il sindaco di Sant’Antimo Aurelio Russo.

Sciopero della ditta della raccolta differenziata a Sant’Antimo

“Il Sindaco Aurelio Russo, a nome dell’amministrazione comunale, censura l’atteggiamento del Consorzio Cite, che determinando e consentendo astensioni eccessive e immotivate, da parte dei dipendenti addetti alla raccolta dei rifiuti, mette a repentaglio l’igiene e la salute dei cittadini, interrompendo, di fatto, un servizio pubblico essenziale”, prosegue la nota.

“Invero, questa Amministrazione – spiegano dal Comune, – nel superiore interesse della comunità e nel rispetto dei diritti dei lavoratori del Consorzio, ha provveduto alla corresponsione dell’importo afferente la mensilità di
gennaio 2018, con il mandato di pagamento n. 1205 del del 31/05/2018. Pertanto, ritenendo l’ennesima protesta strumentale e carente di reali motivazioni, si invita, la Cite e i dipendenti del Consorzio a porre in essere forme di dissenso più legittime e subordinate all’adempimento ed al rispetto dei propri doveri contrattuali”, conclude la nota.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.