Schiuma bianca nel lago d’Averno, l’Arpac a Pozzuoli

Schiuma bianca sospetta ieri mattina nel lago d'Averno, precisamente sulla riva verso il Tempio di Apollo: sul posto i tecnici Arpac

POZZUOLI. Schiuma bianca sospetta ieri mattina nel lago d’Averno, precisamente sulla riva verso il Tempio di Apollo. Lo riporta il quotidiano Il Mattino.

Schiuma bianca nel lago d’Averno

A notarlo sono state le persone che ieri si sono recate attorno allo specchio d’acqua per una passeggiata o per fare jogging ma anche gli stessi residenti. Sul caso sono intervenuti i tecnici dell’Arpac che effettueranno un sopralluogo e delle analisi per verificare se si tratta di inquinamento o se è dovuto a qualche fenomeno naturale.

L’ultima volta si verificò un caso analogo a marzo scorso. In quel caso proprio i prelievi dell’Arpac evidenziarono che si trattava di un principio di eutrofizzazione di alghe non tossiche il motivo del proliferare di schiuma bianca. Ora bisognerà vedere se si tratta dello stesso fenomeno, molto probabilmente causato dal caldo di questi giorni, oppure no. Il lago d’Averno ad aprile dello scorso anno, invece, come si ricorderà diventò di colore rosso.

Un fenomeno che era dovuto in quel caso alla proliferazione e decomposizione della planktothrix rubescens, un’alga tossica, di colore rossastro che si formò per l’insolito caldo di quei giorni. Per certi aspetti l’Averno ricordò un po’ il lago di Tovel chiamato anche lago rosso per il fenomeno dell’arrossamento delle sue acque, che avveniva fino al 1964 per azione di questa alga.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.