Sant’Antimo, scoperta discarica abusiva: all’interno anche merce rubata

La polizia municipale ha scoperto una discarica abusiva di 700 metri quadrati circa, posta al confine con il comune di Casandrino

SANT’ANTIMO. Una discarica abusiva, da oltre 700 metri quadri, posta al confine con il territorio di Casandrino e gestita da due extracomunitari ma di proprietà di un cittadino italiano. Lo riporta Internapoli.

È quella scoperta e sequestrata nelle scorse ore dagli uomini della Polizia municipale agli ordini del comandante Biagio Chiariello e dalla Polizia ambientale.

Sant’Antimo, scoperta e sequestrata discarica abusiva

Gli agenti, dopo approfonditi controlli, hanno rinvenuto circa ottocento pannelli solari e relative batterie di alimentazione oggetto di furto in vari terreni per un valore complessivo di settantamila euro.

All’interno dell’area sorgevano anche 5 box risultati anch’essi abusivi e al cui interno erano custoditi dei cassonetti normalmente utilizzati per la raccolta di indumenti per persone indigenti.

Tutta la merce è stata sequestrata mentre i due stranieri e l’italiano sono stati denunciati all’autorità giudiziaria. I pannelli solari sono stati restituiti al legittimo proprietario, cioè un gestore di un negozio di telefonia e l’area è ora oggetto di bonifica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.