San Giorgio a Cremano, generi alimentari per le famiglie bisognose

L'Ambito 28 aderisce al progetto di "consegna di pacchi alimentari" a nuclei familiari in difficoltà economiche

comune-san-giorgio-a-cremano

SAN GIORGIO A CREMANO. Sostegno alle famiglie bisognose. L’Ambito 28 che comprende i comuni di San Giorgio a Cremano e San Sebastiano al Vesuvio, aderisce al progetto di “consegna di pacchi alimentari” a nuclei familiari in difficoltà economiche, messi a disposizione dalla Croce Rossa Italiana. I pacchi comprendono beni di prima necessità e saranno attribuiti a coloro che ne faranno richiesta presentando apposito modulo (scaricabile sul sito ww.e-cremano.it, in home page) entro e non oltre il 5 luglio 2018 presso l’ufficio protocollo di uno dei due comuni, oppure inviandolo via pec all’indirizzo: protocollo.generale@cremano.telecompost.it.

Sostegno alla povertà a San Giorgio a Cremano

Per ritirare la confezione è necessario che il richiedente risieda in uno dei due comuni dell’Ambito 28, certifichi un’ISEE inferiore ai tre mila euro (attestato dopo il 15 gennaio 2018). L’ufficio di Piano d’Ambito procederà a stilare una graduatoria, che avrà una validità di 18 mesi, in base a criteri consultabili on-line sul sito istituzionale dell’Ente. Successivamente sarà avviata l’istruttoria e verrà comunicato agli aventi diritto le modalità per il ritiro.

Le famiglie potranno ritirare i pacchi esclusivamente presso la sede della Croce Rossa Italiana di San Giorgio a Cremano, in via Salvator Rosa, 60. Grazie a questa sinergia tale progetto, per il comune, non avrà alcun costo.

“È un piccolo aiuto alle famiglie in difficoltà – spiega il sindaco Giorgio Zinno – che l’Ambito Sociale mette in atto grazie alla Croce Rossa Italiana, sempre in prima linea nel sostegno dei più bisognosi. I volontari di San Giorgio a Cremano svolgono continuamente attività a diretto contatto con i cittadini e rappresentano un punto di riferimento costante nella nostra città. La sinergia tra amministrazione e Cri ha sempre rappresentato e continua a rappresentare un legame positivo per far sentire molte famiglie meno sole. Il ringraziamento va anche alle altre realtà locali che effettuano servizio omologo con spirito di abnegazione e di servizio alle comunità”.

“Non serve guardare molto lontano per trovare chi ha bisogno di aiuto – conclude l’assessore alle Politiche Sociali, Manuela Chianese – attraverso l’Ambito n28 e con la collaborazione delle realtà associative sul territorio, facciamo gesti concreti che speriamo di poter moltiplicare per andare incontro ad esigenze di sempre più famiglie”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.