Rottamazione cartelle, sopra i 100mila euro non paga uno su due

È uno dei dati sulla prima rottamazione fornito dal direttore dell'Agenzia delle Entrate Ernesto Maria Ruffini in commissione Finanze della Camera

NAPOLI. Poco più di un contribuente su 2 (il 56%) di chi ha fatto domanda di definizione agevolata delle cartelle con importi oltre 100mila euro ha poi effettivamente “aderito con un pagamento” alla rottamazione. Lo riporta l’Ansa.

I dati sulla rottamazione

È uno dei dati sulla prima rottamazione fornito dal direttore dell’Agenzia delle Entrate Ernesto Maria Ruffini in commissione Finanze della Camera che invece ipotizza un buon incasso dalla seconda rottamazione.

Per la sanatoria bis sono state presentate circa 950mila istanze da circa 840mila contribuenti: il valore complessivo di circa 4 milioni di cartelle sanabili ammonta a 14 miliardi ma l’importo da pagare, al netto della quota ‘abbuonabile’, è di “circa 9 miliardi”, un importo maggiore della stima indicata nel provvedimento. Il governo contava infatti di incassare 1,65 miliardi nel 2018 e 414 milioni nel 2019.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.