Rissa a bottigliate nel napoletano: agente minacciato di morte e aggredito

Uno di loro ha proferito minacce di morte agli agenti, aggredendo fisicamente anche un poliziotto, che è stato costretto a ricorrere alle cure mediche

NOLA I poliziotti del commissariato di Nola hanno arrestato Viorel Felea, Bozca Petrica Ilie Ferariu Mihai, cittadini rumeni rispettivamente di 29, 27 e 33 anni e 2 cittadini ucraini, Volodemyr Antoniv e Kosthishn, rispettivamente di 51 e 36 anni, per il reato di rissa. Ieri sera i poliziotti si sono recati in piazza Immacolata, dove la sala operativa aveva segnalato una rissa.

Ha minacciato di morte gli agenti

Giunti sul posto gli agenti hanno notato alcune persone che si picchiavano utilizzando alcune bottiglie. I poliziotti hanno immediatamente sedato la rissa, nata per futili motivi. Uno dei cittadini coinvolti, Kostein, era particolarmente agitato e durante le fasi dell’arresto ha proferito minacce di morte agli agenti, aggredendo fisicamente anche un poliziotto, che è stato costretto a ricorrere alle cure mediche. I tre cittadini  rumeni e i due cittadini ucraini sono stati arrestati, in attesa della celebrazione del rito per direttissima, previsto per oggi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.