Reggia di Caserta, condannato ex sovrintendente per gli alloggi occupati

La Corte dei Conti ha condannato l'ex sovrintendente ai beni architettonici e paesaggistici di Caserta e Benevento a pagare 415mila euro

reggiacaserta

NAPOLI. La Corte dei Conti ha condannato l’ex sovrintendente ai beni architettonici e paesaggistici di Caserta e Benevento, Paola Raffaella David, al pagamento di 415mila euro in favore del Ministero per la vicenda delle occupazioni senza titolo di quindici alloggi della Reggia di Caserta da parte di ex dipendenti ora in pensione o parenti di ex dipendenti. Lo riporta l’Ansa.

Condannato ex sovrintendente reggia Caserta

Una vicenda trascinatasi per anni e conclusasi nel settembre 2016 con lo sfratto, ad opera delle forze dell’ordine, degli ultimi inquilini. Con David, sono stati condannati gli ex funzionari responsabili dell’Agenzia del Demanio, filiale campana, Cesare Sarchiapone e Roberto Di Giannantonio; dovranno corrispondere al Mibact 225mila euro a testa. I magistrati hanno ritenuto i tre responsabili del “danno causato al ministero a causa della mancata messa a reddito degli alloggi di servizio, occupati, fin dal 2000, in assenza di un titolo legittimante, dietro pagamento di un canone ‘irrisorio’, poiché nettamente inferiore agli ordinari valori di mercato”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.