Rapina violenta: picchia giovane ragazza per rubarle lo smartphone

Gli agenti hanno arrestato un giovane cittadino del Gambia per il reato di rapina aggravata: la vittima è stata salvata in maniera provvidenziale

NAPOLI. I poliziotti del commissariato Vasto-Arenaccia hanno arrestato un giovane cittadino del Gambia per il reato di rapina aggravata.

L’aggressione in stazione

Intorno alle 22 la volante del commissariato, durante il controllo del territorio, ha notato, in via Palermo angolo via Bologna, una donna riversa in terra e un uomo che la strattonava violentemente.

Prontamente i poliziotti sono intervenuti e dopo una breve ma violenta colluttazione hanno bloccato il 22enne e soccorso la giovane.

Gli agenti hanno accertato che il rapinatore aveva raggiunto da tergo la vittima intenta a parlare al telefono, e, dopo averle afferrato la mano con la quale teneva il cellullare, la strattonava violentemente. Alla reazione della giovane la scaraventava in terra e iniziava a percuoterla per farle lasciare la presa.

L’uomo arrestato è stato trovato in possesso del telefono cellullare, che è stato restituito alla donna.

La vittima è stata medicata con una prognosi di dieci giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.