Frutti di mare venduti abusivamente, scatta il sequestro a Pozzuoli

Commercio abusivo di frutti di mare, scatta il sequestro a opera degli agenti della polizia municipale puteolana nel rione Toiano

POZZUOLI. Commercio abusivo di frutti di mare, scatta il sequestro a opera degli agenti della polizia municipale puteolana.

Il sequestro di frutti di mare

Gli agenti della polizia municipale, coordinati dal comandante Silvia Mignone, hanno sequestrato ieri mattina circa 20 chilogrammi di frutti di mare e 15 chili di mitili a un commerciante abusivo che si trovava in via Antonino Pio, all’interno del Rione Toiano.

Nella stessa zona è stato anche contravvenzionato un venditore ambulante di semi e frutta secca in possesso di licenza itinerante ma che occupava il suolo pubblico senza autorizzazione.

L’operazione della polizia municipale ha fatto seguito ad altri sequestri effettuati nel corso della scorsa settimana per complessivi 50 chili di mitili, nonché di un centinaio di spighe già cotte trovate in possesso di un venditore ambulante abusivo che si era posizionato sul belvedere del lago d’Averno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.