Pomigliano d’Arco dice “no” alle cannucce non biodegradabili

Stop alla vendita e alla distribuzione delle cannucce non biodegradabili e/o non compostabili: lo stabilisce l'ordinanza numero 45 del 25 ottobre 2018

Pomigliano1

POMIGLIANO D’ARCO. Stop alla vendita e alla distribuzione delle cannucce non biodegradabili e/o non compostabili: lo stabilisce l’ordinanza numero 45 del 25 ottobre 2018.

Il primo cittadino di Pomigliano d’Arco Raffaele Russo ha firmato l’ordinanza con la quale vieta la commercializzazione e la distribuzione di cannucce che non siano di materiale biodegradabile e/o compostabile.

Pomigliano d’Arco, ordinanza cannucce

“Gli esercenti, le attività commerciali, le attività di servizio, le attività artigianali e quelle di ristorazione, con o senza somministrazione di alimenti e bevande, presenti sul territorio comunale, a decorrere dalla data di efficacia della presente ordinanza, potranno distribuire ai clienti e agli avventori esclusivamente cannucce monouso in materiale biodegradabile e/o compostabile” si legge in un passo dell’ordinanza.

Anche in occasione di eventi, feste pubbliche e sagre, “i commercianti, i privati, le associazioni e gli enti potranno distribuire al pubblico esclusivamente cannucce monouso in materiale biodegradabile e/o compostabile”.

Per i trasgressori sono previste sanzioni tra i 25 e i 500 euro. Per visualizzare il testo completo dell’ordinanza cliccare sul sito ufficiale del comune di Pomigliano d’Arco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.