Picchia la sua compagna con un guinzaglio in acciaio e prende a calci e pugni gli agenti: arrestato

Il 38enne con un grosso guinzaglio unito ad un moschettone d’acciaio, ha picchiato la sua compagna, una giovane 24enne di origine polacca

Ieri sera gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Vomero hanno arrestato F.C. H., 38enne, brasiliano, con pregiudizi di polizia, per i reati  resistenza P.U.,  lesioni e minacce.

I poliziotti mentre stavano percorrendo Piazza Medaglie d’Oro nel corso dei servizi di controllo del territorio, sono stati attirati dalle urla di alcuni passanti , che indicavano un uomo quale aggressore ai danni di una ragazza.

Gli agenti, prontamente intervenuti, hanno avuto non poche difficoltà a bloccare il 38enne che poco prima, con un grosso guinzaglio  unito ad un moschettone d’acciaio, aveva picchiato la sua compagna, una giovane 24enne di origine polacca.

La donna era in evidente stato di shock e presentava varie ferite al capo e alle braccia

Prima di essere bloccato, il 38enne brasiliano ha cercato più volte il contatto fisico con gli agenti, colpendoli con calci e pugni .

La donna, medicata in ospedale per varie ferite, ha avuto il coraggio di raccontare tutto ai poliziotti, aggiungendo che la  violenza dell’uomo si era  manifestata anche in altre occasioni.

Stamane, a seguito della celebrazione del rito per direttissima, al 38enne sono stati comminati 6 mesi di reclusione, pena sospesa, oltre  alla misura dell’obbligo di presentazione giornaliera alla P.G.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.