Pianura, furto e danni alla locale sede di Fratelli d’Italia

Il sindacalista Giuseppe Alviti, leader di Identità meridionale, denuncia l'accaduto: "Spero che la giustizia individui e punisca i responsabili"

NAPOLI. Saccheggiata la sede di Fratelli d’Italia del quartiere Pianura, che è anche segreteria politica del consigliere comunale di Napoli Andrea Santoro e del vice coordinatore regionale Pietro Diodato. Lo rende noto Giuseppe Alviti, leader di Identità meridionale.

Furto e danni alla sede di Fratelli d’Italia a Pianura

Proprio i due esponenti del partito di Giorgia Meloni hanno così raccontato l’accaduto: “Presumibilmente tra il 14 ed il 15 di agosto ignoti si sono introdotti nella sede del partito, prelevando attrezzature e documenti. Appena i nostri militanti si sono accorti di quanto accaduto abbiamo informato 113 e Digos. Hanno preso alcune attrezzature elettroniche, tra cui il computer su cui avevamo i nostri archivi, un PC di scarso valore commerciale ma importante per noi per il suo contenuto. Ed hanno rovistato anche tra i nostri documenti, mettendo tutto a soqquadro. Da una prima analisi sono stati presi alcuni documenti importanti, tra cui un fascicolo contenente un dossier che stavamo realizzando in questi ultimi giorni”.

“Ovviamente confidiamo sul lavoro della Polizia di Stato – hanno concluso Santoro e Diodato – sperando che possano fare presto luce su questa intrusione, purtroppo non la prima, che offende il nostro impegno civico e politico ma che certo non fermerà la nostra determinazione”.

Solidarietà è stata espressa dal leader meridionalista di Identità Meridionale Giuseppe Alviti che chiede a piena voce una pronta indagine da parte degli inquirenti che possa presto assicurare alla giustizia i responsabili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.