“E’ pericolante come quello di Genova”, sequestrato il ponte sul Volturno

Un degrado strutturale "particolarmente grave e allarmante": è questo il motivo che ha portato oggi al sequestro del Ponte Nuovo sul Volturno

Un degrado strutturale “particolarmente grave e allarmante“: è questo il motivo che ha portato oggi al sequestro da parte dei carabinieri del Ponte Nuovo sul Volturno, ubicato nelle zone centrali della città di Capua (Caserta), peraltro già interdetto alle auto da inizio settembre.

Nel Casertano, era già interdetto ad auto da inizio mese

Il provvedimento è stato emesso dal Gip del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere su richiesta della Procura diretta da Maria Antonietta Troncone, che ha aperto un fascicolo, al momento contro ignoti, per il delitto di omissione dei lavori in edifici o costruzioni che minacciano rovina.

La Procura bacchetta però l’amministrazione comunale di Capua, guidata dal sindaco Edoardo Centore, che non è stata in grado di aggiudicare l’appalto per i lavori di riparazione del ponte entro il 30 marzo 2018, termine previsto dalle leggi regionali per la revoca dei relativi finanziamenti. Il sette settembre scorso, il Comune ha chiuso la struttura al transito veicolare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.