Perde portafogli in strada, consigliere comunale lo recupera e restituisce

Perde portafogli e banconote in strada, un consigliere comunale recupera il materiale e glie lo riconsegna: tutti i dettagli

NAPOLI. Perde portafogli e banconote in strada, un consigliere comunale recupera il materiale e glie lo riconsegna.

È accaduto, come riportato dal quotidiano Il Mattino, mercoledì mattina in via Cesare Rossaroll.

Consigliere comunale recupera portafogli

Protagonista un uomo in scooter e Tina Donnarumma, consigliere comunale stabiese di opposizione. La donna si stava recando all’università per seguire dei corsi ed era in macchina, quando ha notato che l’uomo, sullo scooter, nel tentativo di divincolarsi nel traffico ha perso il portafogli e delle banconote.

Inutilmente ha cercato di attirare l’attenzione dell’uomo, che si è allontanato. Nel frattempo, scrive Il Mattino, alcune persone avevano già raccolto delle banconote. La donna è scesa dall’auto, ha recuperato le banconote rimaste e il portafogli e ha contattato l’uomo tramite i contatti presenti all’interno del portafogli.

Il commento

«Mi sono reso conto di quanto successo solo quando sono arrivato dal fornitore per pagare – racconta Salvatore commerciante di fuochi d’artificio – ero disperato fin quando non ho ricevuto la telefonata del mio commercialista. Che dire, per me la dottoressa è una Santa, ce ne fossero persone così. So anche che ha litigato con alcuni che avevano preso le banconote finite in strada. A me è stato restituito tutto». Raggiunto telefonicamente il commerciante si è diretto  presso la Clinica odontoiatrica dell’Università Luigi Vanvitelli al Vecchio Policlinico dove si trovava Tina Donnarumma. Una disavventura a lieto fine, un ricco bottino recuperato interamente dal commerciante napoletano che lavora proprio in via Rosaroll dove aveva perso il portafogli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.