Molo Beverello, sventato un “pacco” dalla polizia municipale

Sventato un "pacco" al molo Beverello: gli agenti della polizia municipale hanno inoltre effettuato controlli per la viabilità

vigili-urbani

NAPOLI. Gli Agenti del Nucleo Mobilità Turistica della Polizia Locale di Napoli, impegnati nei controlli al Molo Beverello hanno intercettato un soggetto che si aggirava tra i turisti tentando una truffa con il vecchio sistema del cosiddetto “pacco”.

Napoli, polizia municipale sventa il “pacco”

Infatti gli Agenti hanno notato un uomo che mostrava ai turisti di passaggio uno smartphone offrendolo in vendita a prezzo vantaggioso e mostrando anche all’interno di un borsello lo scatolo del telefonino. Nell’altra mano aveva un borsello identico.

Insospettiti dall’atteggiamento dell’uomo lo hanno avvicinato e hanno avuto conferma della tentata truffa in quanto nel borsello chiuso in modo da non poterlo aprire con facilità perché incollato vi era all’interno il finto cellulare, il cosiddetto “pacco”.

Lo smartphone e tutta l’attrezzatura per truffare i turisti è stata sottoposta a sequestro penale. L’uomo, S.S. napoletano di 63 anni, con numerosi precedenti specifici, che tra l’altro aveva assunto un atteggiamento aggressivo nei confronti dei poliziotti, è stato denunciato ai sensi dell’ art 640 e 336 cp per tentativo di truffa e per minacce rivolte al pubblico ufficiale al momento del fermo.

Controlli viabilità

Nel contempo gli uomini della Polizia Turistica hanno pattugliato via Marechiaro dove hanno sorpreso un soggetto che abusivamente e con la propria auto privata svolgeva servizio di navetta per condurre i bagnanti da Posillipo al mare. Quindi lo stesso è stato sanzionato ai sensi dell’art 87 del Codice della Strada per servizio di linea abusivo e per mancanza di assicurazione e revisione. Il veicolo è stato sottoposto a sequestro. In Discesa Marechiaro sono stati elevati 29 verbali per la sosta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.