Ospedale Annunziata, dottoressa accusata di discriminazione sessuale

Avrebbe subito discriminazione sessuale da una dottoressa dell'Ospedale Annunziata: scatta la denuncia dell'Arcigay

NAPOLI. Avrebbe subito discriminazione sessuale da una dottoressa dell’Ospedale Annunziata: scatta la denuncia dell’Arcigay. Sotto accusa la dottoressa Annalisa Ferrara.

L’Arcigay: “Ha definito l’omosessualità un disturbo psichico”

Lunedì 30 luglio la ragazza si è recata nell’ospedale napoletano per un consulto psicologico. Ma quando “avrebbe esposto alla dottoressa Ferrara la problematica relativa al suo orientamento sessuale – scrive l’Arcigay –  la dottoressa avrebbe espresso una serie di giudizi sull’omosessualità decisamente allarmanti”. L’omosessualità è una moda del momento alimentata dai media e dal mondo dell’intrattenimento. avrebbe detto la dottoressa.

La studentessa si è rivolta all’Ordine degli Psicologi il quale procederà per verificare l’eventuale apertura di un procedimento disciplinare nei confronti del medico.

È assolutamente necessario fare chiarezza su quanto raccontato dalla studentessa dacché se le cose fossero andate davvero in questo modo ci troveremmo davanti ad un gravissimo caso di omofobia –  ha dichiarato Claudio Finelli, delegato cultura di Arcigay. Sarebbe inammissibile – ha proseguito Finelli che l’Azienda Sanitaria Locale consentisse a una sua dipendente di esprimere posizioni antiscientifiche e discriminatorie palesemente antideontologiche e lesive della salute degli utenti a cui dovrebbe, invece, prestare un servizio di supporto e aiuto. Auspichiamo, pertanto, una reazione tempestiva e chiarificatrice dell’Ordine degli Psicologi della Campania, già allertato relativamente alla vicenda”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.