Operazione stazioni sicure, i controlli per il ponte di Ognissanti

Servizi di controllo della polizia ferroviaria nella stazione di Napoli centrale e nelle principali stazioni della regione Campania

NAPOLI. Controlli straordinari a viaggiatori e bagagli in ambito ferroviario Con l’approssimarsi del ponte del 1° novembre si è registrato un rilevante aumento del numero di viaggiatori che hanno utilizzato il trasporto ferroviario per raggiungere le proprie destinazioni.

Controlli alla stazione di Napoli centrale e della Campania

In ragione di tale incremento di visitatori in transito nella stazione di Napoli Centrale, il Compartimento Polizia Ferroviaria per la Campania, allo scopo di garantire un livello sempre elevato di sicurezza, ha intensificato quotidianamente, i controlli di sicurezza disposti nello scalo, mediante dispositivi di restringimento degli accessi e di monitoraggio degli ingressi attraverso varchi, delimitati da nastri tendiflex e presidiati dai poliziotti muniti di metal detector e di palmari.

Nell’ambito dell’ OPERAZIONE STAZIONI SICURE, queste modalità operative sono state messe in campo nei controlli straordinari nei confronti di viaggiatori e bagagli e disposti nelle principali stazioni campane ed bordo dei treni regionali ed a lunga percorrenza.

L’operazione ad alto impatto è stata disposta dal Servizio Centrale della Polizia Ferroviaria per innalzare ulteriormente il livello di attenzione e finalizzata al contrasto di ogni forma di illegalità ed attività abusiva.

Il bilancio dei controlli

I dispositivi di servizio approntati hanno permesso di conseguire i seguenti risultati:
• Nr. 5343 persone identificate
• Nr. 1025 bagagli a seguito di viaggiatori controllati
• Nr. 10 persone denunciate all’A.G.
• Nr. 7 fotosegnalamenti
• Nr. 1 sequestro penale e nr. 18 sequestri amministrativi
• Nr. 32 sanzioni amministrative
• Nr. 214 treni scortati

Detti controlli hanno interessato anche le zone limitrofe delle stazioni ferroviarie dove sono state effettuate verifiche ed ispezioni nelle sale di attesa, nelle biglietterie, nei sottopassaggi, nelle toilette, a bordo dei treni, lungo marciapiedi di arrivo e partenza dei treni e negli esercizi commerciali.

Le pattuglie della Polizia Ferroviaria hanno operato con il supporto di unità cinofile della Questura di Napoli e l’impiego di tecnologie all’avanguardia, in  particolare smartphone di ultima generazione con lettura ottica dei documenti e metal detector per il controllo dei bagagli.

Nella Stazione di Napoli Centrale, in particolare, gli agenti hanno sottoposto a controllo E.J.C., quarantatreenne nigeriano, che aveva al seguito una borsa molto voluminosa all’interno della quale custodiva articoli di abbigliamento contraffatti ed è stato pertanto denunciato in stato di libertà per il reato di ricettazione. La merce gli è stata sequestrata.

Nel corso dei citati controlli straordinari, altresì, è stato denunciato per violenza o minaccia a Pubblico Ufficiale C.V., napoletano, classe 1973. L’uomo, sorpreso a vendere abusivamente degli accendini, nel tentativo di sottrarsi ai controlli, ha minacciato il poliziotto di “fargli passare un guaio e di rovinarlo”, alla presenza di numerosi viaggiatori presenti. Oltre alla denuncia l’uomo è stato proposto per l’emissione di Ordine di allontanamento del Questore.

Nella serata di ieri, sempre nella Stazione di Napoli Centrale, sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria altri 2 cittadini algerini, F.I, classe 1992 e B.R. classe 1978, ritenuti responsabili di furto aggravato in concorso per aver rubato zaino a bordo di un pulman presso il Terminal Bus della stazione centrale.

Va sottolineato che l’attività si è svolta sinergicamente, con la fattiva e preziosa collaborazione di personale di Protezione Aziendale di Trenitalia e Rete Ferroviaria Italiana che nella stazione F.S. di Napoli Centrale ha effettuato contemporaneamente numerosi controlli di specifica competenza sia a bordo treno che lungo i marciapiedi. In particolare, sono state eseguite delle capillari verifiche volte a constatare il possesso del titolo di viaggio dei passeggeri nonché il rispetto del regolamento d’uso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.