“Operai lavorano in costume nel cantiere del cimitero di Miano”

La denuncia del consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli: "Il lungo elenco delle vittime non aiuta a far abbandonare abitudini ormai radicate"

NAPOLI. “Tra i primati più tristi che abbiamo in Italia c’è sicuramente quello delle morti sul lavoro, ma il lungo elenco delle vittime non aiuta a far abbandonare abitudini ormai radicate e consolidate oltre che tollerate, come dimostrano le foto scattate nel cimitero di Miano dove sono in corso lavori di ampliamento”.
Lo hanno detto il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, e lo speaker Gianni Simioli de La radiazza di RadioMarte, che hanno postato sui social la foto di operai sui ponteggi senza alcuna misura di protezione.

La denuncia

“Uno era praticamente in costume, come se stesse in spiaggia e non in un cantiere a decine di metri di altezza” hanno aggiunto Borrelli e Simioli per i quali “scene di operai che lavorano senza alcuna misura di protezione sono all’ordine del giorno, ma qui davvero si raggiunge il limite e, se non fossimo di fronte al rischio di un vero e proprio dramma in caso di caduta, la scena farebbe quasi ridere visto che qualcuno ha scambiato un cantiere per una spiaggia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.