Obbligo dei vaccini a scuola, verso la proroga dei termini di scadenza

Potrebbe essere prorogata la scadenza del 10 luglio che fissa i termini per la presentazione della certificazione di avvenuta vaccinazione ai fini dell'iscrizione a scuola

vaccini

NAPOLI. Potrebbe essere prorogata la scadenza del 10 luglio che fissa i termini per la presentazione della certificazione di avvenuta vaccinazione ai fini dell’iscrizione a scuola per l’anno scolastico 2018/19. Sarebbe questa la strada in valutazione da parte del Governo in merito alla questione dell’obbligo vaccinale per andare a scuola. Dal momento che il termine ultimo è vicino e non ci sarebbero i tempi tecnici per eventuali modifiche alla legge varata dal precedente governo, l’ipotesi della proroga appare la più probabile. Lo riporta l’AGI.

Obbligo dei vaccini a scuola, rinvii e polemiche

La revisione dell’obbligo vaccinale per l’iscrizione scolastica è prevista dal Contratto di Governo ed è stata riaffermata la scorsa settimana dal vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini. Il ministro della Salute, Giulia Grillo, da parte sua ha ribadito che i vaccini “sono un fondamentale strumento di prevenzione sanitaria primaria” e che “in discussione a livello politico sono solo le modalità migliori attraverso le quali proporli alla popolazione”. Ma – ricorda SkyTg24 – ha anche sottolineato che le decisioni opportune saranno prese “in accordo con gli alleati di Governo”, anche se “si tratta di un tema che deve essere discusso anzitutto dal ministero della Salute”.

Una polemica, quella relativa all’obbligo vaccinale, che preoccupa la Società italiana di pediatria preventiva e sociale (Sipps). I pediatri parlano di una “inadeguata conoscenza del grave pericolo tuttora rappresentato dalle malattie prevenibili con le vaccinazioni”, sottolineando come “in nome di posizioni ideologiche prive di fondamento scientifico, si rischi di perdere quanto di buono è stato realizzato anche nel nostro Paese nella lotta contro queste malattie”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.