Napoli, Natale “a rischio”. De Magistris fa appello al governo

Il sindaco: «a causa dei vincoli imposti dal governo dobbiamo limitarci alle spese obbligatorie, in pratica senza sostenere le spese per il Natale»

natale

NAPOLI. Quanto è difficile “rubare” il Natale ad una città? Quest’eventualità da film “Il Grinch” rischia di diventare incredibilmente reale a Napoli, dove i tagli alle spese da parte del governo potrebbero portare ad un risparmio molto significativo sulle spese per le decorazioni natalizie.

 

L’appello di De Magistris: “Non rinunceremo al Natale”

 

A meno di due mesi dalle festività natalizie, il sindaco di Napoli Luigi De Magistris rende di pubblico dominio la situazione parlando ai microfoni di Radio Kiss Kiss. Il primo cittadino ha denunciato i tagli alle spese dichiarando che «a causa dei vincoli normativi e finanziari imposti dal governo ci dicono che dobbiamo limitarci alle spese obbligatorie, in pratica senza sostenere le spese per il Natale».

Per questo De Magistris si rivolge «alle forze economiche della città e alle grandi associazioni di categoria» per permettere alla città di festeggiare il Natale nella maniera in cui è da sempre abituata. «Noi daremo il massimo e troveremo il modo di fare il Natale – ha concluso il sindaco, – ma chiedo a tutti di lavorare insieme, uniti nel dare ognuno il proprio contributo, perché la città è un bene comune».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.