Napoli in bicicletta sulle tracce del Giro d’Italia

Napoli in bicicletta sulle tracce del Giro di Italia Nel 2018 il Giro di Italia non passa da Napoli. È accaduto altre volte che la bella città partenopea ha ospitato la carovana rosa. Nonostante possa sembrare quasi impossibile a Napoli andare in bicicletta è bello ed è semplice.

Nel 2018 il Giro d’Italia non passa da Napoli. È accaduto altre volte che la bella città partenopea ha ospitato la carovana rosa.

Nonostante possa sembrare quasi impossibile a Napoli andare in bicicletta è bello ed è semplice.

Usare le due ruote diventa una tendenza molto importante specie tra i giovani universitari di ritorno da un anno all’estero.

Napoli in bicicletta una bella esperienza

Napoli in bicicletta esperienza è bello e sopratutto è facile. Le stazioni metropolitane, la Circumvesuviana e la Funicolare ben si collegano con diverse piste ciclabili che renderanno emozionante un percorso alla scoperta di una Napoli accogliente, colorata, calda e sopratutto molto sostenibile.

Usare la bicicletta quotidianamente non è la scelta migliore ma utilizzarla da turista e o sporadicamente può essere incantevole.

Bisogna tener presente che a Napoli esiste una lunga pista ciclabile che da Piazza Garibaldi arriva a Bagnoli.

Pedalare a Napoli può persino risultare semplice e rilassane in particolare se si sceglie un percorso nei Quartieri di San Ferdinando e di Chiaia per arrivare poi al lungomare tra via Caracciolo, via Partenope e la Riviera di Chiaia

Qui il passo è piano, lineare, semplice, una pedalata serena e regolata faciliterà il raggiungere la meta senza nessuna sensazione di stanchezza.

Belle da scoprire anche le le colline del Vomero o meglio via Aniello Falcone; via Luca Giordano, via Scarlatti fino alla Certosa di San Martino da dove ammirare tutta la metropoli spaziando con lo sguardo ed osservando i contrasti napoletani. Per arrampicarsi sul Vomero servono muscoli temprati, pedalata coraggiosa e forza.

Incantevole da scoprire anche Posillipo ovvero: via Posillipo, Via Orazio, il Parco Virgiliano, una zona con tanti dislivelli, una prova da campioni allenati a cambiare il passo e le pedalate proprio come i membri del team di Pro Cycling.

Anche il centro storico ed in particolare Piazza del Gesù e Piazza San Domenico Maggiore, zona perfetta per il turista che vuole scoprire il cuore di Napoli su due ruote.

Ef pro cycling cannondale la squadra più amata dai giovani napoletani

Sarebbe l’Ef pro cycling cannondale la squadra più amata dai giovani napoletani appassionati di ciclismo. Il motivo è semplice: tantissimi sono coloro che a Napoli e territorio conoscono il main sponsor del team e l’affetto nasce quasi spontaneo.

Tantissimi sono coloro che nei giorni del giro si recheranno ad osservare i ciclisti sia in zona Salerno che in zona Montevergine. Poter acchiappare con uno scatto o con un video il team è una emozione da non perdere.

Questo anno poi le posizioni dei ciclisti di Ef Pro Cycling Cannondale sono interessanti. Sasha Modolo regala già tantissima adrenalina, il suo piede veloce è riuscito a posizionarsi in modo ottimale nelle tappe israeliane e i fans sperano in una interessante rimonta di Modolo nei percorsi sul suolo italiano. Anche Scully Thomas, 28 anni neozelandese sembra essere in ottima forma pronto a sfidare curve, salite e discese delle Tappe Italiane.

Questo mese di maggio è indubbiamente importante per tutti coloro che apprezzano il Giro di Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.