Morta travolta da una cisterna: morì così anche la figlia

Una donna di 78 anni è morta a Casoria travolta da un'autocisterna: per una tragica coincidenza ha seguito lo stesso destino della figlia

CASORIA. È morta come la figlia: travolta da un pesante automezzo in manovra nella centralissima via Principe di Piemonte. Un destino assurdo, una tragica fatalità che unisce madre e figlia: Maria Ballone, 78 anni, giovedì mattina è rimasta stritolata dalle ruote di una autocisterna di carburante che si accingeva a rifornire il distributore di benzina della Esso.

Morta Maria Ballone travolta da autocisterna

La figlia, Carmela Farina, 50 anni, fu investita e uccisa sul colpo, invece, alcuni mesi fa da una macchina spazzatrice in via Brindisi, alla periferia cittadina. Per Maria, inutile è stata la corsa disperata dei sanitari del 118 di salvarle la vita: è morta durante il tragitto dell’ambulanza diretta, a sirene spiegate, all’ospedale Cardarelli di Napoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.