Minacce e violenza in carcere, indagato il boss Zagaria

Nuove grane per l'ex boss del clan dei casalesi, Michele Zagaria, a cui la procura di Milano contesta episodi di violenza e minacce

NAPOLI. Nuove grane per l’ex boss del clan dei casalesi, Michele Zagaria, a cui la procura della Repubblica presso il tribunale di Milano contesta episodi di violenza e minacce in carcere anche al direttore della struttura detentiva di Milano Opera, oltre che ad alcuni psichiatri. Lo riporta l’Ansa.

Le accuse al boss

Durante un colloquio con un medico l’ex boss ha detto: “Il direttore lo paragono a una busta dell’immondizia e io l’immondizia la butto fuori”. Zagaria ha anche preso a bastonate, distruggendole, le telecamere che lo tenevano sotto controllo in cella e rivolto minacce anche agli psichiatri. Il boss inoltre è accusato di avere preso a schiaffi un agente, procurandogli lesioni. Qualche mese dopo Zagaria è stato trasferito in un altro carcere, insieme con un altro detenuto scelto per avviare con lui un percorso di socialità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.