Salvini in prefettura a Napoli, protesta alla Galleria Umberto

Nel corso della mattinata sono stati bloccati in Galleria Umberto dalla polizia i manifestanti di Insurgencia che protestavano contro il ministro Salvini

NAPOLI. Il ministro degli Interni Matteo Salvini è giunto nella Prefettura di Napoli dove presiede a riunione del comitato per l’ordine pubblico e la sicurezza. Salvini, lo scorso 2 ottobre, nel corso della sua prima visita da ministro in città promise che sarebbe tornato dopo un mese proprio per il Comitato per l’ordine pubblico e la sicurezza.

Salvini in prefettura a Napoli

«Ne presiederò uno al mese – affermò – conto di tornare avendo già qualche risultato». Prima del comitato, il cui inizio è previsto alle dieci, il ministro dovrebbe incontrare alcuni preti della città. Lo riporta il quotidiano Il Mattino.

Su De Magistris

«Lavoro con tutti i sindaci, di tutti i colori politici. Dal sindaco di Napoli mi aspetto collaborazione, concretezza. Lo vedo parlare molto, parlare di tutto. Ma a volte non di quello che serve a Napoli. L’altra volta l’ho incontrato, è stato molto propositivo, attento, sorridente. Poi uscì dall’incontro, e cominciò a dichiarare ai giornalisti che non avevo combinato niente. Io non riesco a dire una cosa e poi il contrario tra un quarto d’ora. Spero di essere più fortunato col sindaco oggi» ha detto stamattina il ministro dell’Interno in un’intervista a Radio Crc.

«Torno a Napoli dopo poco più di un mese con alcuni piccoli ma positivi segnali. In questo mese e mezzo sono stati allontanati circa 140 immigrati presenti nel quartiere Vasto; abbiamo ridotto la presenza, occorre fare ancora. Soprattutto sui controlli delle occupazioni abusive stiamo facendo passi avanti. Abbiamo cronoprogramma, con nomi e cognomi, per rimuovere abusi. Immobili da restituire alla società e alla città. Riportiamo legalità in tutti i quartieri, in tutti i palazzi». Il ministro dell’Interno è intervenuto anche sulla questione Catacombe di san Gennaro, al centro di una polemica tra Vaticano e l’associazione che gestisce il sito recuperando ragazzi a rischio. «Non sapevo – ha detto Salvini – di essere proprietario come ministro dell’Interno di oltre 800 chiese, della cui manutenzione sono responsabile. Potrò andare a discuterne con il Vaticano: ci facciamo carico di luoghi di culto, penso si possa venire incontro a realtà del territorio che fanno tanto».

La questione Vasto

«Al Vasto in questo mese e mezzo sono stati allontanati circa 140 immigrati, quindi abbiamo ridotto la presenza nel quartiere da 600 a circa 400. Ma occorre scendere ancora perché è vero che i problemi non solo legati solo alla presenza degli immigrati, ma in quel quartiere la presenza aveva devastato la situazione» ha proseguito il vicepremier. Salvini ha spiegato che «la riduzione degli sbarchi si sta ripercuotendo in positivo con la riduzione degli immigrati, a Napoli così come in altre città. Sui controlli delle occupazioni abusive uscirò dalla Prefettura con un cronoprogramma, con nomi e cognomi di palazzi e realtà occupate da troppo tempo da malintenzionati che, come a Roma e in altre città, cominceranno a essere sgomberate e restituite alla città».

La protesta

Nel corso della mattinata sono stati bloccati in Galleria Umberto dalla polizia i manifestanti di Insurgencia che protestavano contro il ministro Salvini: tensioni e spintoni con le forze dell’ordine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.