Materdei, scoperto tatuatore abusivo: scatta il deferimento

Gli agenti della polizia municipale di Napoli hanno scoperto un tatuatore abusivo nella zona di Materdei: sequestrato il locale

NAPOLI. La Polizia Municipale ha scoperto uno studio di tatuaggi privo di ogni autorizzazione e requisiti igienico-sanitari.

Scoperto tatuatore abusivo

Gli agenti appartenenti all’Unità Operativa Tutela Ambientale, durante le operazioni di controllo disposte nel quartiere di Materdei, hanno sequestrato un piccolo locale con mobili, attrezzature, aghi e numerosi flaconi di inchiostro per effettuare tatuaggi.

Al titolare, sprovvisto di autorizzazione e di idonea documentazione di smaltimenti degli aghi utilizzati e delle garze medicali, rifiuti ad elevato potenziale infettivo, veniva inoltre contestato l’utilizzo di inchiostri nocivi inseriti nel RAPEX (Sistema di allerta Comunitario per i prodotti nocivi), per i quali si procedeva al deferimento all’Autorità Giudiziaria.

L’intervento veniva eseguito a tutela della salute degli utenti, giovanissimi, attratti dai bassi prezzi praticati dalla struttura abusiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.