Liceo Umberto di Napoli nel caos: bottiglie rotte e ragazzi ubriachi

Bottiglie rotte e ragazzi sdraiati per terra ubriachi al liceo Umberto di Napoli. La denuncia arriva da Alessia Giangrasso

liceo

Liceo Umberto di Napoli nel caos: bottiglie rotte e ragazzi ubriachi. La denuncia di Alessia Giangrasso, responsabile del coordinamento operativo nazionale interforze tutela ambientale.

Liceo Umberto di Napoli nel caos

«In questi giorni ci sono gli Open Days al Liceo Umberto di Napoli, ma i giovanissimi che vanno a visitare la scuola e gli studenti già iscritti per entrare devono fare lo slalom in un degrado di cocci di bottiglie rotte». Lo denuncia Alessia Giangrasso, responsabile del coordinamento operativo nazionale interforze tutela ambientale. «Gli open days sono una splendida iniziativa – spiega Giangrasso – per permettere ai prossimi studenti di avere una panoramica di un importante istituto scolastico di Napoli, che grazie anche a un dirigente scolastico molto bravo spalanca le porte a progetti, studenti, famiglie. All’esterno, nello spazio davanti al liceo, c’è però un forte degrado, nei giorni scorsi c’erano anche dei ragazzi sdraiati a terra ubriachi».


liceo umberto


«Lo stesso dirigente scolastico – sostiene la dirigente dell’associazione – ha denunciato più volte la cosa. C’è bisogno di un presidio della polizia permanente per evitare che questo accada, perché di sera lì si crea della penombra tra gli alberi e succede di tutto, così poi i ragazzi devono fare lo slalom tra i cocci per entrare in classe, e iniziano la giornata con un esempio fortemente negativo».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.