Ischia, 26enne aggredito da tre persone: scattano gli arresti

La vittima, un 26enne dell'isola, aveva già ricevuto minacce: i tre, per motivi da accertare, lo hanno prima minacciato poi aggredito

ISCHIA. È stato colpito con calci, pugni, stringendogli anche le mani al collo. Poi, mentre un maresciallo dei carabinieri stava provando a liberarlo dalla violenza dell’aggressore, sono arrivate altre due persone che lo hanno picchiato con un manico di scopa ed uno sfollagente di legno.

Aggressione a Ischia, tre arresti

Violenta aggressione ad Ischia: tre le persone arrestate. Lo riporta l’Ansa.

La vittima, un 26enne dell’isola, aveva già ricevuto minacce: i tre, per motivi da accertare, gli avevano detto ‘la pagherai’ e così hanno provato a fare. Appena hanno visto in strada il 26enne, lo hanno aggredito.

È stato aggredito a calci e pugni e uno degli aggressori gli ha stretto le mani al collo per soffocarlo. Il ragazzo è stato salvato da un maresciallo della compagnia di Ischia che in quei momenti stava passando in scooter.

Dopo qualche istante, però, sono sopraggiunti anche gli altri due che hanno colpito la vittima con un manico di scopa e uno sfollagente di legno. L’aggressione è stata fine interrotta, anche grazie a un agente di polizia libero dal servizio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.